Arrestata per stalking ai danni di un’amica

Questura di Como (viale Roosevelt), nuova targa e nuova insegna con la scritta “Polizia”. Polizia di Stato.

La volante della questura di Como ha arrestato giovedì sera una donna di 50 anni con l’accusa di stalking. Si è trattato dell’epilogo di una serie di comportamenti persecutori nei confronti di un’altra donna che l’arrestata metteva in atto fin da marzo. Le due si erano conosciute l’ottobre scorso, durante un ricovero in ospedale. La vittima ha invitato l’amica ora indagata, che nel frattempo aveva perso la disponibilità della propria casa, a trasferirsi da lei. Ma l’ospite ha iniziato con richieste di denaro, minacce e percosse. Esasperata, la donna aveva allontanato e denunciato per estorsione l’ormai ex amica. Ma da allora la sua vita è diventata un inferno: appostamenti sotto casa, minacce, moto e auto danneggiate. L’ultimo episodio tre giorni prima dell’arresto, con minacce di morte alla presenza degli agenti. In quella occasione, dopo essere stata portata in questura e denunciata, era stata ricoverata in ospedale per una visita psichiatrica.
Appena uscita dal nosocomio, la donna è nuovamente andata sotto casa dell’amica, minacciandola ancora di morte e, questa volta, è stata arrestata dagli agenti della volante intervenuti sul posto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.