Arriva il “Corriere della frontiera”: ogni domenica due pagine di approfondimenti all’interno del nostro giornale

La dogana di Ponte Chiasso

Il Corriere di Como allarga i suoi “confini” oltre la provincia lariana. E guarda con sempre maggiore interesse alla grande regione transfrontaliera che comprende il Canton Ticino.
A partire da domenica prossima, ogni settimana nel giornale comasco troverà spazio un inserto di due pagine interamente dedicato ai fatti, ai problemi, alle questioni che riguardano il territorio dell’Insubria. Il Corriere della frontiera si occuperà di quanto, a cavallo delle dogane italiana e svizzera, interessa entrambi i Paesi.
Molto spesso ciò che accade in Ticino ha ripercussioni nel Comasco, e viceversa.
Il Corriere della frontiera sarà quindi uno strumento di analisi di questa realtà composita. Una realtà divisa sì da una linea di confine, ma invero unita dal lavoro, da una lingua e da una cultura comuni, da interessi coincidenti, da uno scambio incessante di persone, cose, idee. «Ancora troppo spesso la “ramina” è immaginata alla stregua di una barriera difficilmente valicabile – dice il direttore del Corriere di Como, Mario Rapisarda – I nostalgici dei muri non hanno mai smesso di lanciare il loro messaggio. Il nostro obiettivo è invece abbattere ogni genere di muro».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.