Arriva il “tutor” sulla Lomazzo-Bizzarone. Da lunedì sarà calcolata la velocità media

altIl nuovo sistema

Per la prima volta il sistema di controllo della velocità media “tutor” approda in provincia di Como. Il tratto che è stato scelto è sulla strada provinciale Lomazzo- Bizzarone. Un percorso, specifica il comunicato giunto dalla Provincia «identificato in collaborazione con la Prefettura, la Polizia Provinciale e la Stradale».
I controlli inizieranno dal prossimo 18 marzo in entrambe le direzione di marcia.
«Obiettivi dell’iniziativa sono la riduzione del rischio di incidenti causati dalla pericolosità di questa tratta e la promozione di una maggiore sicurezza stradale, senza intenti vessatori» spiega ancora il comunicato.
Ciò non toglie che dopo il suo posizionamento qualche mugugno si sia alzato, sia da parte dei residenti, sia da parte dei tanti pendolari che ogni giorno

utilizzano la strada per andare verso la Svizzera, non necessariamente cultori dell’alta velocità.
Il sistema opererà in modo autonomo 24 ore su 24 consentendo così un monitoraggio continuativo senza l’intervento delle forze di polizia sul posto. «Il sistema rispetta le vigenti norme in fatto di privacy – specifica sempre il comunicato della Provincia – inviando le immagini relative alle sospette violazioni a un server centrale a cui ha accesso solo il personale autorizzato della Polizia Provinciale».
L’installazione e la conseguente entrata in funzione del sistema di controllo per la misurazione della velocità media sarà segnalata con cartelli stradali lungo tutta la tratta.

Massimo Moscardi

Nella foto:
Il sistema di controllo della velocità media installato sulla Lomazzo-Bizzarone (Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.