Arte gioviana, ci sono i fondi

Paolo Giovio

Il Comune ha ottenuto 3mila euro per restaurare due tele con l’“Art Bonus” nazionale promosso dal governo. La campagna è partita da mesi e finalmente sul sito Internet ufficiale si è materializzata la cifra necessaria per il restauro di due ritratti della collezione gioviana, quelli di Paolo Giovio e papa Paolo II. Iniziativa nell’ambito delle attività culturali della importante mostra Capolavori a confronto. Uomini illustri in un viaggio immersivo tra Como e gli Uffizi, la raccolta fondi ha così acceso i riflettori a livello nazionale sul nucleo conosciuto più cospicuo, oltre 40 ritratti, appartenente alla collezione dei ritratti di uomini illustri dello storico comasco Paolo Giovio, fondatore dell’idea moderna di museo e originariamente esposta nella sua villa in Borgovico a Como, distrutta agli inizi del XVII secolo. Un appello lanciato a privati e imprese quello del sostegno all’Art Bonus (si può donare anche in forma anonima) e per queste ultime rappresenta anche un vantaggio fiscale: il 65% della somma donata si recupera come credito di imposta. Sul sito artbonus.gov.it come detto è comparsa in rosso la cifra della donazione: il costo complessivo dell’intervento di restauro per ambo le opere ammonta a 3.000 euro. Il ritratto di Paolo Giovio è quello simbolo della collezione, perché rappresenta il suo fondatore, eseguito verso la fine del XVI secolo o all’inizio del XVII.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.