Arte tessile lariana a Palazzo Pirelli

© | . Miniartextil. In foto l'installazione dell'artista Giapponese Kijonori Shimada..

Nel week end del 13 e 14 aprile, in concomitanza con il Fuorisalone 2019,  lo Spazio Belvedere al 31° piano di Palazzo Pirelli ospiterà una mostra esclusiva di fiber art, che sarà aperta al pubblico con ingresso gratuito entrambi i giorni dalle ore 11 alle ore 18. Nell’occasione saranno esposti pezzi unici di fiber art contemporanea realizzati da artisti provenienti da tutto il mondo: l’evento, realizzato in collaborazione con il Consiglio regionale della Lombardia, è promosso dalla Fondazione Bortolaso-Totaro-Sponga, che raccoglie tanti anni di ricerca proprio nell’ambito della fiber art e prende spunto in particolare dalla nascita a Como nel 1991 della rassegna Miniartextil che negli anni è cresciuta e si è evoluta fino a imporsi quale evento espositivo di riferimento della fiber art in tutta Europa.


“E’ con grande piacere e soddisfazione che ospitiamo questo evento a Palazzo Pirelli, aprendolo al pubblico proprio nel weekend di chiusura della 58° edizione del Salone del Mobile e facendone così uno degli appuntamenti più esclusivi e significativi del Fuorisalone –sottolinea il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Alessandro Fermi-. L’arte tessile ha radici profonde nel tessuto industriale e sociale della Lombardia e il comparto serico resta ancora oggi uno dei principali della regione sia per numero di occupati che per quantità e qualità delle produzioni, che sono esportate, conosciute e apprezzate in tutto il mondo e presenti nei migliori brand del fashion, del lusso e del design internazionali. Per questo l’esposizione allestita dalla Fondazione Bortolaso-Totaro-Sponga investe un ambito non solo artistico e culturale, ma anche di grande valore storico e sociale”.

“Abbiamo subito colto con grande piacere l’opportunità di organizzare una mostra dedicata alla fiber art in uno degli spazi più suggestivi di Milano, il Belvedere progettato da Gio Ponti, che sarà per noi un’occasione significativa per farci conoscere al grande pubblico – evidenzia Paola Re, Presidente della Fondazione – Ringraziamo quindi l’ufficio di Presidenza e tutto il Consiglio regionale della Lombardia per la disponibilità dimostrata nei nostri confronti e confidiamo che tante persone vengano a trovarci al Belvedere del Pirellone in uno dei weekend più attrattivi dell’anno, vista la concomitanza con il Fuorisalone”.

La nascita della Fondazione è stata voluta da Nazzarena Bortolaso e Mimmo Totaro, già creatori di Miniartextil, con Giancarlo Sponga che ha deciso di onorare così la memoria della moglie Marialuisa, nota fiber artist e ai cui lavori sarà riservato
uno spazio particolare. L’omaggio all’artista vedrà in mostra i magnifici arazzi Vertigini Metropolitane e Blue Park, realizzati con la tecnica dell’assemblage su diversi strati di materiali differenti: cotone, fiocco di lana tinto, lana di vetro, carta pirkka, maglia di acciaio, cellophane, CD e filati manipolati. E, ancora, alcuni suoi minitessili: mini-opere che hanno scritto la storia di Miniartextil rappresentandone da sempre il cuore del progetto espositivo.

Accanto ai lavori della Sponga, sarà possibile ammirare l’opera scintillante Seeds, del ghanese El Anatsui, oggi il più importante artista africano vivente. E ancora le creazioni di Jean Philippe Hausey Leplat, architetto francese ritenuto il principale esponente del primitivismo contemporaneo: lo scultore si esprime attraverso il mondo animale per opere di grande impatto. All’ingresso del Belvedere sarà posizionata Wanda, una scultura di Mimmo Totaro alta tre metri, realizzata in ferro e cotone e liberamente ispirata alle forme sinuose dell’omonima orchidea

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.