Asf, presentato il nuovo cda e 17 bus pronti a entrare in servizio

Il saluto tra Annarita Polacchini (ex ad di Asf) e Valentina Astori nuovo amministratore (a destra) .

Diciassette autobus nuovi, pronti a prendere servizio sulle strade della provincia. Un cda fresco di nomina – che ha già scatenato polemiche a poche ore dalla nascita – e un amministratore delegato che andrà a sostituire, dopo 11 anni, Annarita Polacchini. Giornata intensa quella di ieri in Asf dove le novità non sono certo mancate. Come detto ha preso forma il nuovo cda di Asf. Il nuovo presidente sarà Guido Martinelli, ex consigliere comunale della Lega, nonchè cognato di Matteo Salvini. Nel cda siederà poi il coordinatore cittadino di Forza Italia, Stefano Vicari, Paola Pettine e Massimo Stoppini (ex direttore amministrativo di Fnm). E poche ore dopo la notizia, le prime reazioni.
«La nomina del coordinatore cittadino di Forza Italia in carica in una società partecipata testimonia esplicitamente come lo spoil system del centrodestra sia basato spudoratamente non sul merito, nè sulle competenze, ma solo su logiche spartitorie – dicono Angelo Orsenigo (consigliere regionale del Pd) e Stefano Legnani (segretario provinciale e comunale del Pd) – Non commentiamo nemmeno la scelta di attribuire la presidenza all’ex cognato del segretario della Lega e attuale Ministro dell’Interno Salvini». Tornado sulla strada, i nuovi mezzi, moderni, ecologici e accessibili ai disabili, non hanno – questo il primo dettaglio che balza agli occhi – la cabina di guida chiusa da vetri. Rimedio utile per proteggere gli autisti da eventuali aggressioni e invocato dopo l’aggressione a due conducenti da un gruppo di extracomunitari che pretendeva di viaggiare senza biglietto. Proprio sul tema sicurezza interviene la nuova amministratrice delegata di Asf, Valentina Astori. «È fondamentale mantenere alta l’attenzione sulla sicurezza sia dei passeggeri che dei dipendenti – ha detto la Astori – lavoreremo da subito al tavolo istituito in Prefettura con tutti gli attori interessati». I nuovi bus sono dotati di motorizzazione diesel Euro 6.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.