Cronaca

«Asili nido in rete per migliorare i servizi e abbattere i costi»

Iniziative in città
La proposta di Confcommercio alle trecento strutture per l’infanzia attive sul territorio
«Occorre creare una rete, per fare in modo che voi possiate pensare solo a fare bene il vostro lavoro, cioè occuparvi dei nostri bambini con la passione che vi ha spinto a entrare in questo campo». È il messaggio che Fabio Aleotti, di Confcommercio Como, ha lanciato ai rappresentanti di tutte le strutture per l’infanzia, circa trecento, attive nella nostra provincia.
Ieri mattina, nella sede di Confcommercio, in via Ballarini 12, si è tenuto un incontro per presentare la proposta di dare vita a un network di asili nido e strutture per l’infanzia, siano essi privati, pubblici o appartenenti a enti ecclesiastici. Una decina i rappresentanti delle strutture presenti all’appuntamento.
L’obiettivo, come spiega la stessa Confcommercio, «è costituire una concreta sinergia e interazione tra le varie realtà, con vantaggi, soprattutto per le strutture di piccole-medie dimensioni, che in tal modo potranno non soltanto attingere a servizi altrimenti troppo costosi, con possibili ricadute positive sulle rette pagate dalle famiglie, ma anche migliorare la qualità dei servizi offerti».
«Le problematiche che vi trovate ad affrontare sono tante – ha detto il direttore di Confcommercio Como, Graziano Monetti – e me ne sono accorto in prima persona avendo una bambina piccola. Creando un network è possibile risolvere le tante questioni che ogni giorno vi distolgono dal vostro impegno primario, che è fondamentale per la società. Si possono mettere in contatto aziende di diversi settori, che hanno però interessi in comune».
Aleotti, vero ideatore di questo percorso, ha spiegato poi ai presenti come l’associazione potrebbe aiutare praticamente gli asili nido e le scuole dell’infanzia.
«Se potremo contare su numeri importanti, saremo in grado di avere più potere contrattuale. Grazie a una base forte possiamo sedere a un tavolo e trattare con l’Asl, ad esempio, per risolvere i tanti disguidi che si sono venuti a creare. Pensate anche ai corsi di aggiornamento, alla formazione continua diventata oggi obbligatoria. Grazie a questa rete si potrebbero mettere insieme più strutture e organizzare corsi comuni, per abbattere notevolmente i costi. Con la nostra associazione possiamo garantire anche una consulenza legale e assicurativa importante e a prezzi vantaggiosi. Lavorare insieme – ha concluso Aleotti – vorrebbe dire ottimizzare gli sforzi. Perché, come diceva Henry Ford (il fondatore della nota casa automobilistica americana, ndr), mettersi insieme è un inizio, rimanere insieme è un progresso, lavorare insieme un successo».

Marco Demicheli

Nella foto:
Costituire un’associazione di asili nido e strutture per l’infanzia è l’obiettivo di Confcommercio
25 Mag 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto