Asilo Sant’Elia, via al piano degli interventi ma stop alle manifestazioni estive

asilo d'infanzia Sant'Elia

Il Comune di Como in collaborazione con la direzione scolastica dell’istituto comprensivo Como Centro sta definendo la temporanea ricollocazione, per il prossimo anno scolastico, dei bambini che frequentano l’asilo Sant’Elia, così da poter  ridurre il più possibile il disagio per le famiglie. In questi giorni si stanno definendo gli interventi da effettuare sulla struttura, capolavoro dell’architetto razionalista Giuseppe Terragni, trovando risposte alle problematiche relative alla refezione scolastica e al trasloco degli arredi. La dirigenza scolastica comunicherà ai genitori e agli insegnanti le soluzioni trovate.

Il Comune ha fatto sapere che complessivamente nel 2019 sono in programma oltre 600 mila euro di interventi sull’asilo Sant’Elia. “Oltre al ripristino dei solai – si precisa in una nota di Palazzo Cernezzi – sono previsti il rifacimento dell’impianto elettrico e l’impermeabilizzazione della copertura. Gli interventi sono in corso di progettazione dai tecnici del Comune, sotto la supervisione della Sovrintendenza, anche avvalendosi delle informazioni dell’archivio Terragni e delle indagini conoscitive che il Politecnico di Milano sta sviluppando attraverso una propria linea di ricerca sull’edificio”.

Insieme ai lavori necessari e urgenti il Comune si sta impegnando con ulteriori interventi di manutenzione, già finanziati, che inizieranno entro il prossimo mese di luglio e riguarderanno la riverniciatura di tutti gli elementi in ferro dell’edificio, la sostituzione dei pavimenti in linoleum del refettorio, il ripristino degli intonaci ammalorati, la tinteggiatura interna al termine dei lavori di ripristino dei solai.

Poi si provvederà alla sostituzione delle tende all’interno e all’esterno dell’asilo. Inoltre, nell’ambito dell’appalto del servizio energia  sarà rinnovato l’impianto di riscaldamento con la sostituzione della caldaia, passando dall’attuale impianto a gasolio a un impianto a gas, e ammodernando l’impianto nel suo complesso, con una spesa di circa 60mila euro. Dato il cantiere, non sarà possibile ospitare le manifestazioni culturali in programma quest’estate all’Asilo e sono in programma verifiche con gli organizzatori per trovare alternative.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.