Asl pronta a iniziare il trasloco in via Napoleona

Presentato il nuovo progetto della cittadella sanitaria
Nel monoblocco consultorio, medicina dello sport, unità di nutrizione e dietologia
Consultorio, medicina dello sport e dietologia. L’Asl di Como è pronta a iniziare il trasloco in via Napoleona, nell’area dell’ex ospedale destinata a diventare la futura cittadella sanitaria. Alcuni servizi che fanno capo a via Pessina, contrariamente a quanto ipotizzato nelle scorse settimane, saranno ospitati nel monoblocco. L’edificio simbolo del vecchio Sant’Anna sarebbe dovuto rimanere interamente in uso all’azienda ospedaliera, ma il progetto è nuovamente cambiato e due livelli
saranno destinati all’azienda sanitaria.
Stando a quanto annunciato dal direttore generale dell’Asl, Roberto Bollina, quello presentato ieri dovrebbe davvero essere il progetto definitivo della cittadella, almeno per quanto riguarda il settore del comparto di via Napoleona che rimarrà a uso pubblico. Il nuovo disegno dovrebbe garantire infatti una suddivisione degli spazi che risponda alle richieste di entrambe le aziende: 10mila metri quadrati circa per il Sant’Anna e il doppio per l’Asl.
Alla fine dello scorso anno, lo stesso numero uno di via Pessina aveva annunciato che l’Asl avrebbe lasciato l’intero monoblocco al Sant’Anna, riservandosi le palazzine che si affacciano sulla via Napoleona e gli attuali poliambulatori.
«Avevamo raggiunto un accordo – sottolinea lo stesso Bollina – Una verifica più puntuale dei tecnici, però, ci ha permesso di accertare che, con quella divisione, l’Asl avrebbe potuto contare su un’area complessiva di circa 15mila metri quadrati, insufficienti ad accogliere tutti gli uffici e gli sportelli della direzione e del distretto di Como. Come è stato indicato fin dall’inizio, l’Asl infatti ha bisogno di un’area totale di circa 20mila metri quadrati».
Tutto da rivedere, dunque. «Abbiamo lavorato per trovare una nuova soluzione che avesse un senso, nell’interesse in primo luogo dei pazienti – dice il numero uno di via Pessina – Ora posso affermare che, lavorando sempre in stretta collaborazione con l’azienda ospedaliera Sant’Anna, l’abbiamo trovata. Come avevamo ipotizzato, il monoblocco rimarrà esclusivamente a uso sanitario. In questo contesto, però, rientrerà anche l’Asl, che utilizzerà due piani dell’edificio per accorpare le attività mediche che l’azienda sanitaria svolge direttamente, in particolare consultorio, medicina dello sport e unità di nutrizione e dietologia. I comparti tecnici e amministrativi saranno invece accolti negli altri edifici».
Il trasloco potrebbe iniziare in tempi brevi. «Per quanto ci riguarda siamo pronti a passare alla fase operativa – afferma Bollina – Naturalmente lavoriamo in stretta collaborazione con gli altri enti interessati, a partire dalla Regione, che fa da regia e dovrà chiamarci per la firma ufficiale dell’atto integrativo all’accordo di programma. Si tratterà anche di verificare quali lavori occorre fare nei piani del monoblocco che saranno riservati all’Asl. In generale, comunque, i tempi possono essere stretti».
Con questo primo trasloco, l’Asl lascerebbe definitivamente alcuni degli immobili attualmente occupati nell’area dell’ex ospedale psichiatrico San Martino. «Si tratta di edifici vecchi che avrebbero bisogno di manutenzione – conclude Bollina – e che ci costa molto mantenere attivi. Pensiamo, ad esempio, alle spese per il riscaldamento. Spostando in via Napoleona questi ambulatori, potremmo avere un risparmio economico, oltre a offrire un servizio migliore ai pazienti. Non posso in questo momento indicare scadenze precise, ma posso garantire che i tempi saranno i più brevi possibile. Lavoriamo con il massimo impegno e l’intesa è ormai definitivamente raggiunta».

Anna Campaniello

Nella foto:
Due piani del monoblocco ospiteranno le attività mediche svolte direttamente dall’Asl

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.