Aspetta da 15 mesi l’intervento al naso. Il Sant’Anna: “Mancano anestesisti”

0nasoguarda il video
In lista d’attesa da quindici mesi per un intervento chirurgico al naso, un comasco di 30 anni ancora non sa quando potrà entrare nella sala operatoria dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Cantù. «Gli avevano prospettato un’attesa di circa 10 mesi – dice la mamma – ma ancora non abbiamo alcuna informazione certa».

Era stata l’azienda ospedaliera Sant’Anna a indirizzare il paziente al presidio di Cantù. Gli specialisti hanno decretato la necessità di procedere con un intervento chirurgico.
«Non si tratta di un’operazione estetica, ma per un problema di salute», sottolinea la madre del giovane. Era il mese di settembre dello scorso anno.
«Ormai sono passati ben più di dieci mesi, ma ancora non ci hanno fatto sapere nulla», ripete la mamma. Il 30enne comasco, vincitore di una borsa di studio, è prossimo alla partenza per gli Stati Uniti.
Giuseppe Brazzoli, direttore sanitario dell’azienda ospedaliera Sant’Anna, spiega che il problema è legato alla carenza di anestesisti. «Abbiamo avuto un periodo critico perché in poco tempo ci siamo trovati con 8 anestesisti in meno per trasferimenti e pensionamenti – spiega – Stiamo procedendo con i concorsi ma ci vuole tempo».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.