Aspi:Di Battista,nessuno sopra lo Stato

Tutto ciò che era pubblico e funzionava è stato smantellato

(ANSA) – ROMA, 29 MAG – "Revocare le concessioni ai Benetton non è solo un atto di giustizia e di rispetto verso i morti di Genova e le famiglie, è un atto politico che diverrebbe un precedente drammatico per i capitalisti senza scrupoli. Revocando le concessioni ai Benetton le multinazionali, finalmente, saprebbero che in Italia nessuno, nemmeno chi ha incassato 10 miliardi di utili negli ultimi 10 anni, potrà sentirsi al di sopra dell’interesse generale del Popolo italiano". Lo scrive su facebook Alessandro Di Battista, ex deputato M5s parlando della revoca della concessione di Autostrade. "E’ dura, lo so – prosegue – tutto ciò che era pubblico e funzionava è stato smantellato per gridare "privato è sempre meglio" ed il potere di gruppi industriali e finanziari come i Benetton è immenso. Ma qui si vede la forza della politica e soprattutto la maturità e l’unione del nostro popolo".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.