Assalto al Bancomat di Civenna: «No al patteggiamento»

Tribunale di Como

Hanno chiesto di patteggiare, opzione che il giudice ha rifiutato perché la gravità del reato che viene loro contestato non è compatibile con la sospensione condizionale della pena. Udienza quindi aggiornata a nuova data, il 14 giugno. Si è conclusa così, ieri mattina, la seconda parte del Direttissimo per il tentato furto al Bancomat della Bcc di Lezzeno a Civenna, frazione di Bellagio. Erano stati tre gli arrestati, che rimangono in carcere fino alla prossima udienza. Si tratta di un 45enne di Sorico, ovvero dell’uomo che aveva fatto irruzione nell’istituto di credito, e di due residenti a Civenna, un 31enne (che avrebbe accompagnato il complice fino alla banca in macchina) e un 52enne che avrebbe invece fornito appoggio logistico.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.