Assegnati all’asta i 50 chili di oro sequestrati

A UNA SOCIETÀ DI AREZZO
Dopo un’asta deserta e relativo ribasso, ieri mattina all’istituto di vendite giudiziarie di via Palestro a Como, una società aretina si è aggiudicata 50 chili d’oro per un importo di poco inferiore al milione e 400mila euro. Il metallo prezioso era stato sequestrato dalla guardia di finanza e dalla Procura di Como nell’ambito di una maxi indagine sul passaggio illegale lungo il confine. La base d’asta era 1 milione e 495mila euro, ma la banditura del 12 giugno scorso si era chiusa senza acquirenti. Così il prezzo è stato abbassato di 125mila euro, arrivando a 1 milione e 370mila euro. E i 50 chili d’oro sono stati assegnati.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.