Ats Insubria, a Como oltre seimila test sugli insegnanti

Le analisi sui campioni Covid-19

Mancano ormai solo poche ore al suono della prima campanella e tutti sono pronti a fare la loro parte. La tensione è inevitabilmente palpabile, trovandosi di fronte a un avvio di anno scolastico decisamente insolito ma si continua a lavorare.

Sul fronte dei test sierologici rapidi, effettuati agli insegnanti, Ats Insubria ha aggiornato i dati evidenziando come ne siano stati eseguiti 16.747 a fronte dei 19.231 soggetti convocati. I positivi sono risultati essere 243 a Como e 138 a Varese ma, dopo essere stati immediatamente sottoposti a tampone, tutti hanno dato esito negativo.


L’esecuzione di questo importante monitoraggio proseguirà in due dei tre punti allestiti dall’Ats Insubria fino al prossimo 18 settembre, ovvero a Varese, presso la sede dell’Ats e a Como in via Castelnuovo. Ha chiuso invece la postazione insediata a Busto Arsizio. Dopo il 18 settembre «c’è l’intenzione di mantenere in operatività, anche per eseguire ad esempio i controlli sui precari della scuola che arriveranno e verranno inseriti negli organici carenti, solo utilizzando la postazione di Como», spiega il direttore sanitario di Ats Insubria Giuseppe Catanoso.
Dei 16.747 test eseguiti fino a oggi sono poco più di 6mila quelli realizzati a Como, sui 7.479 individui invitati. «Proprio a Como si è registrata un’adesione inferiore rispetto al resto del territorio. A Varese sono infatti stati 10.569 quelli analizzati sulle 11.752 persone invitate», spiga Marco Magrini (coordinatore dell’allestimento delle postazioni di attività di testing a Malpensa).
L’obiettivo è continuare ad effettuare i controlli per cercare di raggiungere il target del 70% previsto da Regione Lombardia che ha individuato, su base regionale, 206mila soggetti su cui effettuare il test

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.