Attacco frontale delle minoranze al sindaco. Fanetti (Pd): «Spieghi alla città»

Palazzo Cernezzi

Molto meno pragmatici e, come è nella natura delle cose, molto più battaglieri gli esponenti delle opposizioni.
«La giunta perde pezzi ma il sindaco non avverte alcuna urgenza di riempire il vuoto lasciato dall’assessore Galli, né tantomeno di offrire spiegazioni alla città sugli ultimi sviluppi che interessano due ambiti tutt’altro che marginali – dice il capogruppo in consiglio comunale del Pd, Stefano Fanetti – Ancora più assurdo è che Landriscina, la cui lista si è sciolta al sole di questi ultimi quattro anni di mandato, scelga di non parlare con la maggioranza».

Un passaggio ritenuto indispensabile perché «il sindaco potrebbe cercare di sanare le fratture che nel corso dei mesi si sono rese più che evidenti o di prevenirne altre. Invece, siamo davanti a un sindaco isolato, che ha deciso di arroccarsi, pur di dare l’impressione di avere tutto sotto controllo. Landriscina non si rende conto che così mette in luce tutta la debolezza sua e dell’esecutivo. Realisticamente, come può pensare di ricandidarsi?», conclude Stefano Fanetti.

Lapidario invece il commento di Alessandro Rapinese. «Il primo cittadino ha detto che decide da solo? Che non c’è fretta? Bene, posso dire allora che a me il problema più grande sembra proprio questo», dice Rapinese.
«Se non c’è fretta vuol dire che è già stato fatto tutto o che non c’è nulla da fare. Comunque pensiamo che il sindaco abbia il dovere di riferire in consiglio comunale su quanto accaduto», ha invece detto Vittorio Nessi, capogruppo di Svolta Civica. Infine interviene anche il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Fabio Aleotti.

«Quanto sta accadendo simboleggia la situazione di una giunta spesso in contrasto e spesso fonte di discussioni – dice Fabio Aleotti – Ritengo che il sindaco non individuerà un nuovo assessore ma manterrà le deleghe più importanti di Marco Galli».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.