Auto contro moto sulla Regina, muore un centauro di 27 anni

 altLaglio – Il giovane è stato sbalzato dalla sua Yamaha R6 dopo lo scontro con una Fiat Sedici. Vani i soccorsi. È la seconda tragedia in dieci giorni
Michael Andrew Brieva era di origini filippine. Da San Siro si era trasferito a Como ma lavorava a Menaggio

(a.cam.) Auto contro moto, con il centauro che perde la vita sull’asfalto. Un tragico copione, tristemente noto, che ieri mattina si è ripetuto ancora una volta sulla statale Regina, a Laglio, nello stesso tratto nel quale, solo dieci giorni fa, si era verificato un incidente analogo, con lo stesso esito mortale.
Michael Andrew Brieva era un giovane di 27 anni di origini filippine. Da poco tempo, dalla sua abitazione di San Siro si era trasferito a Como. Era un muratore in servizio in un’impresa
galleria immagini

edile di Menaggio e ieri mattina, poco dopo le 6, come sempre era salito in sella alla sua moto, una Yamaha R6, ed era partito, diretto al lavoro.
Stava percorrendo la statale Regina quando, all’altezza di Laglio, per cause ancora al vaglio degli agenti della polizia stradale di Como, il 27enne si è schiantato contro una Fiat Sedici condotta da un 42enne di Laglio.
Il giovane centauro avrebbe cercato di frenare, ma non è riuscito a evitare l’impatto. Dopo lo schianto, il centauro è volato per alcuni metri e, nell’impatto, ha riportato ferite e traumi gravissimi.
La richiesta di aiuto al 112 è scattata subito. A Laglio sono intervenute l’automedica del 118 e l’ambulanza della Croce Rossa di Cernobbio. Sul luogo dell’incidente è stato inviato anche l’elisoccorso. Per il 27enne, però, non c’era purtroppo più nulla da fare, perché il giovane è morto sul colpo. Per i rilievi sono intervenuti gli agenti della polizia stradale che ora dovranno chiarire la dinamica dell’incidente.
Pesanti le ripercussioni sul traffico, con inevitabili rallentamenti sulla strada, già abitualmente congestionata. Oltre alle forze dell’ordine sono intervenuti anche i tecnici dell’Anas per collaborare al ripristino della circolazione. Per consentire le operazioni di soccorso, sulla Regina è stato istituito temporaneamente il senso unico alternato nel tratto compreso tra Laglio e Brienno. La situazione è tornata alla normalità solo a metà mattinata, quando la strada è stata riaperta regolarmente al traffico.
Quello di ieri è il secondo schianto mortale in pochi giorni.
Domenica 30 giugno aveva perso la vita un altro motociclista, Vittorio Meoli, 58enne di Fino Mornasco. Ferita in modo serio la moglie che era con lui. Anche in quel caso, la moto su cui viaggiava la coppia si era schiantata contro un’auto. Dall’inizio dell’anno a oggi, sulle strade del territorio comasco sono già cinque i centauri che hanno perso la vita su un totale di otto persone morte per le conseguenze di un incidente.

Nella foto:
La Yamaha R6 di Michael Andrew Brieva porta evidenti i segni dell’incidente (a sinistra). Il 27enne, di origini filippine, era un muratore in servizio in un’impresa edile di Menaggio. Sotto, la Fiat Sedici coinvolta nell’incidente, condotta da un 42enne di Laglio. Lo schianto mortale è avvenuto ieri mattina, poco dopo le 6, sulla statale Regina, all’altezza di Laglio (foto Mv)

FOTO MATTIA VACCA ©

[oi_gallery path=”cronaca/2013_07_10_incidente_Laglio”]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.