Autore comasco per un brano dello “Zecchino d’Oro”

Un autore comasco, Emilio Di Stefano, alla 59ª edizione dello Zecchino d’Oro, la storica manifestazione canore per bambini, in onda su Rai1 dallo scorso 19 novembre fino al prossimo 10 dicembre, tutti i sabati, in diretta dall’Antoniano di Bologna dalle 16.45 alle 18.40 e fino alle 20 per la finale (a seguire su Rai Yoyo alle 21.30).

Dodici le canzoni inedite in gara, con le quali il repertorio dello Zecchino d’Oro sale a 740 brani, due i Paesi esteri rappresentati, Finlandia e Inghilterra. Diciotto gli autori di testi e musiche, con 60 bambini del Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna diretto da Sabrina Simoni che cantano insieme ai solisti, e 2 conduttori, Giovanni Caccamo e Francesca Fialdini.

Tra le regioni rappresentate dai piccoli solisti, la Lombardia vede la partecipazione di Luca Morello, 5 anni di Vigevano (Pavia), che interpreta la canzone “Cerco un circo” in coppia con Giuseppe Chiolo. Selezionato tra oltre 5.000 aspiranti che hanno partecipato da febbraio a settembre alle 33 tappe del Tour delle Selezioni nazionali dello Zecchino d’Oro che ha percorso tutta Italia, con il piccolo Luca sale a 77 il numero dei solisti lombardi che nell’arco delle 59 edizioni hanno interpretato i successi della storia della manifestazione canora. Ma dalla Lombardia arrivano anche tre fra gli autori delle dodici canzoni in gara: Mitzi Amoroso, autrice del testo di “Saro”, Mario Gardini, di Milano, autore del testo della canzone “Dove vanno i sogni al mattino” e, appunto, Emilio Di Stefano, di Como, che firma il testo di “Kyro”, cantata da Eliana Altomare, 10 anni, pugliese di Molfetta.

“Lo Zecchino d’Oro è un’ottima occasione per chi ha voglia di dire qualcosa – ha scritto Di Stefano sulla sua pagina Facebook-  E’ innanzitutto un’onesta opportunità. Lì non occorre essere “blasonati” ( nome o curriculum vitae). Le canzoni vengono scelte per quello che sono. È una gara senza “padrini”; e questo, per chi come me ha poco o qualcosa da dire, è bello. Ci si mette in gioco con la forza di una canzoncina e basta”.

Articoli correlati