Autostrada Pedemontana, realizzate soltanto due tratte su cinque

Una tratto della Pedemontana

Il progetto della Pedemontana prevede la costruzione di una nuova autostrada, lunga 67 chilometri, destinata a collegare Cassano Magnago (Varese) con Osio Sotto (Bergamo), passando per cinque province: Varese, Como, Milano, Monza e Brianza e Bergamo.

Il cantiere è stato aperto nel febbraio del 2010 a Cassano Magnano. I lavori, però, sono fermi a Lentate sul Seveso (Monza), al confine con Cermenate, all’altezza della superstrada Milano-Meda. Delle cinque tratte previste, ne sono state realizzate finora solo due: la tratta A (15 km da Cassano Magnago a Lomazzo) e la B1 (7,5 km tra Lomazzo e Lentate sul Seveso). Mancano all’appello la tratta B2 (9,5 km da Lentate a Cesano Maderno, in sovrapposizione al tracciato della Milano-Meda), il lotto C (16,5 km tra Cesano Maderno e Usmate Velate) e la tratta D (18,5 km da Usmate Velate a Osio Sotto).

Appartengono al sistema autostradale della Pedemontana anche le tangenziali di Como e Varese, entrambe incomplete. Di ciascuna è stato realizzato soltanto il primo lotto. Per quanto riguarda Como, è operativo il tratto tra Grandate e Albate (3 km), mentre è rimasta sulla carta la prosecuzione dell’arteria fino ad Albese con Cassano (6 km).

Autostrada e tangenziali sono a pagamento, ma senza caselli. Il pedaggio viene riscosso attraverso l’addebito dei transiti rilevati dai sistemi elettronici di lettura delle targhe.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.