Autostrada Pedemontana, tutto tace. Tangenziale gratis, soltanto parole

pedemontana, indicazioni pedemontana, cartelli stradali pedemontana, indicazioni pedaggio pedemontana

Tangenziale di Como gratis, missione praticamente impossibile; secondo lotto dell’opera ancora saldamente chiuso nel cassetto dei sogni. E sul resto della Pedemontana – l’autostrada che dovrebbe collegare Varese con Bergamo e attualmente ferma a Lentate sul Seveso – sembra essere calato il più assoluto silenzio. È riassumibile in questo desolante quadro la situazione delle arterie targate Pedemontana.
Ieri l’obiettivo di rendere gratuita la tangenziale di Como è stato ribadito, nero su bianco, nell’aggiornamento della finanziaria regionale. E il Pd non ha perso l’occasione per richiamare la giunta regionale, a trazione Lega, affinché dia seguito agli impegni assunti.
Sull’opera principale, ovvero l’autostrada Pedemontana, sono attualmente in corso solo alcune opere accessorie, attese dal 2017, nel territorio al confine tra i comuni di Bregnano e Cermenate. «Sono in effetti in corso, dopo una lunga attesa, i lavori di realizzazione del cavalcavia su via Matteotti, opera complementare di Pedemontana, vitale per il traffico e per evitare il passaggio dei mezzi pesanti nel centro del paese – spiega il sindaco di Bregnano, Elena Daddi – In aggiunta si lavora anche sulla rotatoria in zona campo sportivo. Si tratta di opere che si dovrebbero concludere per febbraio o marzo del 2020». Si sta inoltre intervenendo anche su un’altra rotatoria al confine con il comune di Rovellasca «concordata con la Provincia di Como e sempre compresa tra gli interventi accessori. Ma non abbiamo notizie sulla prosecuzione della Pedemontana», chiude il sindaco Daddi.
Opere accessorie dunque, e a lungo attese, ma sul fronte dell’infrastruttura principale, l’autostrada, «a noi non è giunta alcuna comunicazione», le fa eco il sindaco di Cermenate, Luciano Pizzutto, che sottolinea l’importanza dell’intervento in corso ma non segnala movimenti in previsione della prosecuzione di Pedemontana verso Bergamo. L’autostrada infatti dovrebbe in teoria riprendere ad avanzare con i cantieri, a partire da Lentate sul Seveso, al confine con i comuni della Bassa Comasca.
E anche da Villa Saporiti per adesso non arriva alcuna notizia. «Tutto tace sul fronte Pedemontana – spiega il dirigente del settore Lavori pubblici della Provincia, Bruno Tarantola – Per il nostro territorio sarebbe molto importante avere invece notizie su un intervento strategico che rientra tra quelli di corollario a Pedemontana, ovvero la bretella lungo la Sp32 tra Arosio e Lentate e il ramo tra Cermenate e Lurago Marinone».
Sul versante tangenziale di Como, invece, dopo l’annunciata cancellazione del pedaggio in base a quanto scritto nel Def regionale e dopo le successive polemiche che si sono scatenate, ecco la presa di posizione netta del Movimento 5 Stelle. «Si tratta soltanto di una dichiarazione d’intenti inserita nel libro dei sogni. Dalle tabelle di bilancio che abbiamo analizzato – dice il consigliere regionale pentastellato Raffaele Erba – non esiste alcuna voce dedicata alla gratuità del lotto 1 della Tangenziale di Como e di quella di Varese».
Anche nel 2018 l’obiettivo della gratuità «era stato inserito nel piano regionale di sviluppo ma poi nulla è cambiato. La realtà è che fino a quando le cifre necessarie per rendere gratuita la tangenziale non verranno stanziate nel bilancio degli impegni economici non ci sarà la possibilità di non pagare il pedaggio. Queste sono solo promesse della maggioranza», chiude Erba.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.