Cultura e spettacoli

«Avrei voluto lavorare con lui. Lo adoravo»

Due artiste ammiratrici
Nel luglio 1997 Enzo Jannacci si esibì al Festival del PalaLanzo a Lanzo Intelvi, in un cartellone prestigioso accanto a Gioele Dix e la Banda Osiris. «In camerino Jannacci volle vari tipi di frutta, come banane e arance, per la cena, E soprattutto gin fizz, diceva che gli dava la carica giusta prima di cantare».
Così ricorda il musicista-medico Miriana Ronchetti della compagnia comasca Teatro Arte Orizzonti Inclinati, che in quell’occasione ebbe modo di conoscere Jannacci come organizzatrice della kermesse. «L’avevo conosciuto per la prima volta a 5 anni, a casa di mio cugino Walter in zona San Siro, che studiava medicina. Quando se ne va un grande artista siamo tutti un po’ più poveri e più soli – conclude Miriana – E in particolare un musicista geniale come lui sarà difficilissimo rimpiazzarlo: ha saputo andare con il cuore e con le emozioni in mezzo alla gente».
«Dal momento che avevamo in comune alcuni musicisti, ho seguito varie tappe del suo tour di promozione del disco Come gli aeroplani – dice Letizia Gambi, cantante jazz lariana celebre negli Usa – Lo adoravo, e avrei tanto voluto lavorare con lui. Il suo modo apparentemente “sporco” e impreciso di cantare nascondeva però una competenza straordinaria nel canto degli standard del jazz. E sul palco incantava la platea».

Nella foto:
Miriana Ronchetti
31 marzo 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto