Baby bullo chiedeva ‘pizzo’ a bambini

Sedicenne bloccato grazie a coraggio e denuncia vittime

(ANSA) – GENOVA, 28 AGO – La polizia ha fermato un ragazzino di 16 anni, di origini albanesi, diventato il terrore dei bambini di San Fruttuoso e Marassi a cui chiedeva il pizzo per ottenere "protezione". Il ragazzino terrorizzava e imponeva il pagamento del pizzo costringendoli a consegnargli la paghetta o anche i pochi spiccioli che avevano in tasca. L’adolescente, scappato già più volte da una comunità dove era ospite, è stato fermato grazie al coraggio di alcune vittime che hanno raccontato le angherie subite. Secondo quanto ricostruito, il sedicenne veniva spalleggiato da altri coetanei da lui plagiati, e minacciava i più piccoli tanto da costringerli a nascondere i soldi nei calzini per non farseli prendere. L’ultimo episodio risale a qualche giorno prima di ferragosto e il baby bullo è stato beccato proprio dopo avere estorto i soldi a due vittime. Quando i bambini hanno visto gli agenti hanno confermato quanto subito e raccontato anche altri episodi. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.