“Baite filosofiche”, nel Lecchese si progetta il futuro

Bernard Stiegler

La filosofia sale in quota e attraverso dialoghi, concerti, cene e caffè riflette e fa riflettere sul futuro delle città e dei territori, su cibo e cura, sviluppo economico, lavoro ed educazione. È l’ambizioso programma di “Baite filosofiche” che da oggi al 1 agosto porterà a Lecco e nei rifugi delle sue cime importanti rappresentanti del mondo filosofico e non solo, riprendendo e sviluppa le idee più recenti di Bernard Stiegler, filosofo francese scomparso l’anno scorso che ha fatto della tecnologia il centro della sua ricerca. Una tecnologia intesa non come disciplina teorica solo per esperti, ma come una pratica per la trasformazione della società.
“Baite Filosofiche” nasce infatti come progetto di “rigenerazione urbana” in cui il pensiero filosofico contemporaneo sperimenta modelli di coesione sostenibile attraverso la cultura, l’arte e il cibo. Le sue attività sono inserite nei progetti “Attiviamoci / Impliquons – nous” del Bando Cultura di Fondazione Cariplo e City4Care all’interno dell’Interreg Italia-Svizzera.
Lecco diventa così una delle protagoniste italiane ed europee della riflessione teorico/pratica sulle città del futuro, le 100 Smart Cities, programma lanciato dalla commissione europea nel 2020. Coinvolti i quartieri del Terzo Paradiso di Lecco e l’Institut de Recherche et Innovation del Centro Pompidou di Parigi che, con il filosofo Stiegler e il suo team, ha elaborato un percorso sperimentale che attualmente coinvolge i quartieri di Lecco, Saint Denis a Parigi, il Mendrisiotto e lo Smart Dublin di Dublino.
Il programma
Da oggi al 29 luglio, vi saranno alcuni incontri di “prefestival” nelle librerie lecchesi, poi, il 29 luglio a Campo de Boi ai Piani d’Erna, l’inaugurazione. Gli incontri successivi si terranno alla Baita “del Barba” a Versasio, alla Baita degli Alpini di Acquate a Cavagiozzo e all’agriturismo Deviscio a Versasio (ritrovo al piazzale della funivia).
Per la giornata inaugurale del 29 luglio, al Campo Boi, il panel filosofico “Dialogo per il pianeta e per il secolo” vedrà ospiti il maestro Michelangelo Pistoletto, artista di fama mondiale, monsignor Pompili, presidente della commissione Vaticana della Cultura, Giuseppe Longo, uno dei più influenti tra filosofi e matematici, Pierattilio Superti, segretario generale di Regione Lombardia (in caso di pioggia nell’Aula Magna dell’Ospedale Manzoni di Lecco). Info e prenotazioni: www.qtplecco.it e www.eventbrite.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.