Balasso rilegge Goldoni in chiave anni Settanta

Il Cinema Teatro di Chiasso lancia gli spettacoli in streaming

Spettacolo inaugurale venerdì 25 ottobre alle ore 20.30 per il Cinema Teatro di via Dante a Chiasso, fulcro delle attività di spettacolo della località di confine e tornato ormai solidamente in auge dopo un passato che lo ha visto cinema in declino poi sottoposto ad accurato restauro.
Va in scena I due gemelli di Natalino Balasso liberamente tratto da I due gemelli veneziani di Carlo Goldoni per la regia di Jurij Ferrini con Jurij Ferrini, Francesco Gargiulo, Maria Rita Lo Destro, Federico Palumeri, Stefano Paradisi, Andrea Peron, Marta Zito.
Nel Settecento, Carlo Goldoni scrisse, per dipingere con cinismo feroce la decadenza morale della Repubblica di Venezia, una spassosa commedia costruita sulle vicende alterne di due fratelli identici ma lontani nei comportamenti e nel modo di affrontare la vita.
Natalino Balasso si serve degli stessi meccanismi comici della commedia goldoniana, che rilegge in chiave contemporanea, ambientandola nell’Italia degli anni Settanta.
«C’era – dice Balasso – una curiosa gemellarità nei giovani di quegli anni, i movimenti di protesta, gli studenti, i giovani operai si erano polarizzati su due fronti opposti: comunisti e fascisti, rossi e neri. Erano gli anni di piombo e quando non erano criminali erano tutti giovani che desideravano divorare la vita e lottavano da opposte fazioni per un futuro migliore. Questo sguardo a quasi mezzo secolo di distanza coincide con il nostro presente. E allora nel grigiore di questa modernità disperante, presente distopico dove la bugia si accoppia con bugia, fino a far della menzogna una compagna della vita quotidiana, immagino che questa commedia possa offrirci un interessante spunto di riflessione sul tema dell’apparenza. Perfino sul concetto di virtuale; che tende sempre più a sostituirsi al reale. O quanto meno a manipolare la realtà da confonderci fino al più totale smarrimento».
Biglietti da 38 e 20 euro. Info: 004158.122.42.72.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.