Ballerini sesto agli Europei in Francia: ha lanciato lo sprint che ha portato Nizzolo alla vittoria

Giacomo Nizzolo sul podio a Plouay in Francia (federciclismo.it)

Sesto posto agli Europei di ciclismo su strada in Francia per il comasco Davide Ballerini, che ha lanciato lo sprint finale che ha permesso a Giacomo Nizzolo di imporsi in volata, al fotofinish, sul francese Arnaud Demare e, terzo classificato, sul tedesco Pascal Ackermann.
Con il successo del milanese Nizzolo, l’Italia conquista per la terza volta consecutiva il titolo europeo su strada, dopo i successi di Matteo Trentin nel 2018 e di Elia Viviani lo scorso anno. Nizzolo, va ricordato, ha vinto domenica scorsa in Veneto il Campionato italiano superando proprio Ballerini in volata, sul filo di lana, al traguardo di Cittadella.
Il ct della Nazionale ha avuto parole di elogio per l’intero team azzurro.
«Ho provato una gioia immensa nel vedere i nostri ragazzi correre in questa maniera – ha detto Davide Cassani – Ha vinto Giacomo Nizzolo e con lui hanno vinto Matteo Trentin, Giovanni Visconti, Diego Ulissi, Davide Cimolai, Davide Ballerini, Manuele Boaro, Edoardo Affini. Una squadra semplicemente fantastica».
«Sono orgoglioso dei nostri ragazzi – ha aggiunto Cassani – Ancora una volta hanno dimostrato di essere una vera squadra. Non hanno sbagliato nulla».
Parole di ringraziamento per i compagni di gara anche dal vincitore.
«È stato un grande lavoro di squadra – ha sottolineato il 31enne velocista milanese, nuovo campione europeo, subito dopo aver tagliato il traguardo – Devo ringraziare i compagni, che mi hanno aiutato in ogni momento».
Per arrivare allo sprint, lanciato da Ballerini e vittoriosamente concluso da Nizzolo, però, gli azzurri hanno dovuto parare prima di tutto gli attacchi dell’olandese Van der Poel, giunto quarto al traguardo. Attacchi respinti da Matteo Trentin che, nonostante una condizione non ancora ottimale, ha stoppato il corridore più pericoloso e sicuramente più atteso. Il resto l’hanno fatto Ulissi, Ballerini e Visconti, capaci di tenere insieme la corsa quando rischiava di esplodere nel penultimo giro. A pochi chilometri dal traguardo, infine, sono entrati in azione gli uomini del trenino: Affini, lo stesso Ulissi, Cimolai e ancora Ballerini. La volata di Nizzolo ha completato l’opera.
Domani gli Europei su strada riprendono con le gare delle Donne Elité e degli Uomini U23. Venerdì, infine, la conclusione con il Mixed Relay.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.