Bambini in osservazione dopo avere ingerito ghiaccio secco

Cadorago

(a.cam.) Il ghiaccio secco, probabilmente, non lo avevano mai visto prima. Come spesso accade con i bambini, la curiosità ha avuto la meglio sui possibili rischi. E quel materiale sconosciuto uscito dal sacchetto rotto è diventato inevitabilmente un gioco. Pericoloso, però, al punto che 3 bambini di 7 anni della scuola elementare di Cadorago sono finiti al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna per intossicazione. Nulla di grave, per fortuna. Solo momenti di apprensione.
L’allarme è

scattato ieri mattina attorno alle 10, quando le insegnanti della scuola di Cadorago hanno visto che tre bambini, due femmine e un maschio, stavano maneggiando ghiaccio secco, un prodotto presente in tutte le scuole e palestre perché utile in caso di traumi.
Il prodotto contiene sostanze che, se ingerite, sono pericolose per la salute.
La scuola ha quindi allertato immediatamente l’Asl, che ha consigliato per precauzione il trasferimento in ospedale degli studenti. I bambini erano comunque in buone condizioni e, dopo un periodo di osservazione, sono stati dimessi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.