Banca centrale Cina,liquidità da 173 mld

Operazioni a sostegno riapertura mercati in crisi Coronavirus

(ANSA) – PECHINO, 2 FEB – La Banca centrale cinese (Pboc) ha annunciato la maxi iniezione di liquidità sui mercati per 1.200 miliardi di yuan (173 miliardi di dollari) per sostenere l’economia quando il Paese lotta per superare la crisi del nuovo coronavirus che ha provocato finora 304 vittime. Le operazioni, ha spiegato la People’s Bank of China in una nota, avverranno domani quando riapriranno i mercati finanziari dopo la lunga pausa del Capodanno lunare. Le operazioni, ha spiegato la Banca centrale, avverranno con la formula del "riacquisto inverso" ("reverse repo"), vale a dire attraverso l’acquisto di asset sui mercati con l’accordo sulla loro rivendita a un prezzo più alto in futuro predeterminato. Lo scopo, come ripetuto più volte negli ultimi giorni, è di mantenere una "ragionevole e abbondante liquidità" nel sistema bancario, nonché di garantire la stabilità dei mercati valutari, nel bel mezzo delle turbolenze causate dal nuovo coronavirus.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.