Banche:Abi e consumatori, prorogare sospensione mutui a 2022

Serve rifinanziamento anche per fondi prima casa

(ANSA) – ROMA, 12 MAG – L’Abi e le associazioni di consumatori, con una lettera al governo, chiedono di prorogare e rifinanziare al 2022 le misure a sostegno delle famiglie in difficoltà per il pagamento dei mutui casa e e che hanno difficoltà a ottenere credito per l’acquisto di abitazioni. Nella missiva l’associazione bancaria e 17 associazioni di consumatori chiedono che siano potenziate le disponibilità finanziarie del "Fondo prima casa" nell’ottica di assicurarne l’operatività almeno per tutto il 2022. "Si tratta – spiegano – del principale strumento pubblico nel mercato dei mutui per l’acquisto dell’abitazione principale" che rilascia garanzie del 50% del valore della casa in modo che la banca possa erogare il 100% non chiedono così una parte in liquidità o garanzie da terzi. Si chiede poi che sia rifinanziata e ampliata l’operatività del Fondo Gasparrini, che consente la sospensione del pagamento delle rate del mutuo a chi è in difficoltà fino a 18 mesi anche ai lavoratori autonomi e ai liberi professionisti nonché a tutti i mutuatari a prescindere dal reddito. Lo scorso dicembre sono scadute le deroghe che avevano ampliato l’operatività del fondo. Inoltre la lettera avanza la proposta che sia prevista la controgaranzia dello Stato a supporto del "Fondo per il credito ai giovani", e del "Fondo di sostegno alla natalità" per rendere questi strumenti in linea con le regole di vigilanza dell’Accordo di Basilea per le banche. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.