Barack Obama sul Lario: oggi in Prefettura il tavolo per la sicurezza

Barack Obama e famiglia

Un tavolo per la sicurezza interamente dedicato all’arrivo dell’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama a Laglio.
Questa mattina, alle 10.30 in via Volta, il prefetto ha convocato i rappresentanti delle forze dell’ordine e delle autorità comunali e provinciali per discutere i dettagli di una macchina organizzativa che si presenta comunque abbastanza complessa.
La villa di George Clooney sarà sorvegliata da vicino da decine di persone: carabinieri e polizia, ma anche uomini della sicurezza Usa. Sia la vecchia Regina sia il tratto di lago antistante le dimore dell’attore hollywoodiano saranno pattugliati e tenuti sotto strettissima sorveglianza.
Barack Obama, che dovrebbe arrivare a Laglio venerdì con la moglie e le due figlie, si fermerà sino a domenica. Dormirà quindi per due notti all’Oleandra.
La sera di sabato è quasi scontato che l’ex presidente degli Usa andrà in barca all’Isola Comacina per assistere ai fuochi della sagra di San Giovanni. Uno spettacolo di cui Clooney è appassionatissimo, tanto da non mancare quasi mai all’appuntamento.
Intanto a Laglio sono pronti a sbarcare anche giornalisti da tutto il mondo. Il sindaco Roberto Pozzi ha confermato ieri ai microfoni di Etv di aver ricevuto «richieste da tv nazionali» di piazzare i propri mezzi nei pressi della villa, in un punto che però la prefettura vorrebbe destinare alle auto delle forze dell’ordine.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.