Sport

Barzaghi alla Juventus: scudetto a fianco di Marotta

Calcio – Soddisfazione per l’ex presidente azzurro
I tifosi del Como più attenti lo avranno visto festeggiare lo scudetto conquistato dalla Juventus. Ma gli appassionati lo avranno riconosciuto nei posti che contano delle tribune centrali dove giocava la squadra bianconera.
E non è un caso. Perché Giangerolamo Barzaghi, ex presidente del Como, è da anni uno stretto collaboratore di Giuseppe Marotta, che della Juve è il direttore generale. Ed è per questo che, pur non avendo un ruolo ufficiale nei quadri della società
bianconera, lo stesso Barzaghi ha comunque portato il suo “mattoncino” alla vittoria dello scudetto, dando il suo contributo a quello che di fatto è stato uno dei personaggi più importanti della rinascita della Juventus.
E peraltro non va dimenticato che lo stesso Beppe Marotta una ventina di anni fa, quando era ancora agli inizi della sua carriera di dirigente sportivo, era stato direttore sportivo proprio del Como.
Barzaghi, invece, è stato numero uno della società lariana nella tribolata stagione 2005-2006 (la prima dei lariani in serie D dopo il fallimento), chiusa con il suo abbandono dopo che la gara di playoff giocata dal Como a Trezzo d’Adda fu interrotta per le intemperanze dei tifosi lariani.
La collaborazione tra Marotta e Barzaghi è iniziata nella Sampdoria nel 2008. In precedenza l’ex presidente azzurro aveva lavorato al fianco dell’ex giocatore Marco Simone al Legnano, conquistando la promozione dalla C2 alla C1.
Poi è andato al Bellinzona, e con la squadra ticinese arrivò anche in questo caso una promozione nella massima serie elvetica, unita alla qualificazione alla Coppa Uefa. Proprio a Bellinzona c’è stato il contatto con Beppe Marotta, che lo ha voluto con sé alla Sampdoria e poi lo ha portato alla Juve.
Ma, seppure in un momento di soddisfazione e in cui sono stati raccolti i frutti del lavoro svolto in questi anni, Barzaghi non dimentica il Calcio Como. Ad amici a lui vicini, anche in tempi recenti, ha parlato della sua esperienza lariana manifestando il suo dispiacere per aver lasciato a metà il progetto che era stato impostato anche se allo stesso tempo gli rimane la soddisfazione di aver posto le basi per quella che poi è stata la rinascita di un club che continua a seguire.
Lo stesso Barzaghi ha seguito anche le recenti vicende societarie e si è detto contento per l’ingresso di imprenditori comaschi che peraltro gli erano stati vicini all’epoca della sua presidenza. Il suo Como, infatti, era sponsorizzato “Amici di Como”, l’associazione nel cui ambito è nata la cordata che ora ha acquisito il club.

Massimo Moscardi

Nella foto:
Giangerolamo Barzaghi segue la Juve in tribuna davanti a Giuseppe Marotta
13 Maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto