Cronaca

Base per l’elisoccorso anche nella Perla del Lario

Volo notturno a Bellagio
Ieri l’inaugurazione. È stata realizzata anche grazie al contributo della Fondazione Rockefeller
È stata inaugurata ieri pomeriggio a Bellagio la nuova piattaforma d’atterraggio per l’elisoccorso. L’infrastruttura, dotata di tutte le necessarie tecnologie per consentire il volo notturno degli elicotteri, consentirà di rendere più rapide le operazioni di soccorso e di abbattere drasticamente i tempi di intervento in caso di necessità. L’opera, costata complessivamente 580mila euro, è frutto di un accordo di programma che ha visto protagonisti il Comune di Bellagio, la comunità
montana del Triangolo lariano, la Provincia di Como e l’Associazione volontari soccorso di Bellagio.
La somma totale è stata ripartita tra tutti i vari enti coinvolti nel piano.
«La Comunità montana ha messo a disposizione 150mila euro. Altri 90mila euro arrivano invece da Villa Saporiti, mentre i restanti 340mila sono stati messi dalla nostra amministrazione – spiega il sindaco di Bellagio, Angelo Barindelli – Abbiamo potuto contare su una generosa donazione di 200mila dollari fatta dalla Fondazione Rockefeller che ha sede proprio nel nostro territorio. Un aiuto che ha drasticamente alleggerito il nostro contributo».
L’intervento è durato complessivamente un anno. L’accordo di programma è stato sottoscritto nel novembre del 2009 e «dopo i tempi necessari per l’appalto, sono subito cominciati i lavori di realizzazione. E oggi (ieri ndr), siamo qui tutti insieme per consegnare il lavoro ultimato alla comunità», ha spiegato sempre il sindaco Angelo Barindelli. La piattaforma si trova in via al Perlo, frazione Cagnanica. Proprio qui, ieri pomeriggio, alla presenza di Mario Landriscina, a capo dell’unità operativa emergenza e urgenza 118 di Como, c’è stato il taglio ufficiale del nastro. «D’ora in poi saremo tutti un po’ più sicuri – ha concluso il sindaco Barindelli – Poter agire tempestivamente aumenta, ad esempio, le possibilità di arrivare in tempo per soccorrere persone colpite da ictus o infarto, riducendo le possibili conseguenze negative a livello cerebrale».
Va infine ricordato come circa 8 mesi fa sia avvenuto il trasferimento del 118 comasco nella nuova base di Villa Guardia, su un’area di 30mila metri quadrati. Oggi il servizio di elisoccorso lariano è una risorsa in grado di coprire le province di Como, Lecco e Varese e all’occorrenza, di spostarsi in tutta la regione e pure nel resto d’Italia.

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
L’inaugurazione della nuova piazzola del 118 (Fkd)
12 Mag 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto