Basket, il raduno di Cantù con coach Sodini e cinque italiani

Cinque italiani e lo staff tecnico, per ora capitanato – anche se potrebbe diventare una soluzione definitiva – da Marco Sodini. Assente il presidente Irina Gerasimenko.
È iniziata con un incontro informale al centro sportivo Caimi la stagione 2017-2018 della Pallacanestro Cantù, che da oggi inizia la preparazione in vista del nuovo campionato di serie A. A fine settembre, invece, ci sarà la cerimonia ufficiale.
Il presidente, che era atteso, è rimasto in sede. Il motivo? Da quanto emerso per risolvere qualche grattacapo relativo ai visti dei nuovi americani. In settimana sono attesi il play Jaime Smith e la guardia Randy Culpepper. Il club era rappresentato dal direttore sportivo Pier Francesco Betti.
Gli applausi dei tifosi sono stati tutti per i cinque italiani presenti, Davide Raucci, David Reginald Cournooh, Salvatore Parrillo, Andrea Crosariol e Giacomo Maspero.
«Non vogliamo fare proclami, vogliamo faticare, sudare e meritarci gli applausi – ha dichiarato l’allenatore Marco Sodini ai sostenitori biancoblù –  Se non ce li meritiamo sta a voi non farceli, però noi faremo di tutto per meritarli».

 

 

Articoli correlati