Basta multe, occorre il buon senso

Villa Aprica “assediata” dai vigili

Faccio seguito alla denuncia del dottor Stefano Butti sul vostro giornale di giovedì 6 febbraio scorso per associarmi al suo disappunto come “paziente” della struttura “Villa Aprica” di Como.
Il 24 gennaio ho accompagnato la moglie per una gastroscopia con sedazione. A parte che, con appuntamento alle 10, siamo arrivati alle 9,20 ed è entrata alle 11 e 40; ho posteggiato in via Bellinzona davanti al condominio subito prima del tornante verso Como dove non intralciava né il traffico veicolare né quello pedonale, ma mi sono ritrovato una multa di euro 58,80.
La prossima volta è preferibile non usare il servizio sanitario pubblico ma andare a fare l’esame in una clinica privata con posteggio e riverito.
Il Servizio Sanitario Regionale dovrebbe tener conto anche dei servizi offerti dalle strutture sanitarie prima di fare convenzioni e l’assessore comunale responsabile della Polizia municipale dovrebbe, in certi casi, raccomandare a questa l’uso della testa.
Riccardo Tacca – Inverigo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.