Battello contro la diga: registrati gli allarmi di bordo
Cronaca

Battello contro la diga: registrati gli allarmi di bordo

L’inchiesta della Procura di Como, affidata alla polizia provinciale, passerà dall’analisi del registratore di bordo della motonave “Bisbino”. Potrebbe essere questa la chiave per ricostruire l’accaduto nel porto di Como, all’interno della diga foranea, la sera di mercoledì. Il battello che è andato ad impattare contro i moli (affondando un motoscafo) e contro il muro della passeggiata che conduce al monumento di Libeskind (causando tre feriti) non avrebbe infatti una vera e propria scatola nera, bensì una sorta di registratore che rileva e memorizza tutti gli allarmi di bordo, dai problemi ai motori – che il macchinista non è riuscito a fermare prima dell’impatto – fino all’allarme anti-incendio.

Particolare questo molto importante perché stando al racconto dell’equipaggio (tutti i presenti sono già stati sentiti) la causa della sbandata del “Bisbino” sarebbe un’anomalia ad un motore direzionale che dunque dovrebbe essere stata registrata dal rilevatore di bordo. Anche per questo il battello è stato posto sotto sequestro e si trova ora a Tavernola in attesa di essere periziato da un consulente che verrà nominato dal pubblico ministero Giuseppe Rose incaricato del fascicolo.

Le ipotesi di reato su cui si sta lavorando parlano di naufragio colposo (eventualità che si verifica non solo quando una barca affonda, ma anche quando è impossibilitata a navigare) e di mancato rispetto delle norme di sicurezza sulla navigazione. Intanto, la Polizia provinciale lancia anche un appello alla cittadinanza: chiunque abbia assistito dalla riva a quanto stava avvenendo, è pregato di contattare la polizia provinciale. Le testimonianze di chi era a bordo – tra equipaggio e passeggeri feriti – sono state raccolte, ora servirebbe anche qualche cittadino che possa aver assistito all’incidente dalla terra ferma.

Mauro Peverelli

8 aprile 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto