Cronaca

Battello spazzino ripescato a tempo di record

altIncertezza sui tempi di recupero e su chi dovrà “pagare”
(a.cam.) L’operazione di recupero del battello spazzino, affondato giovedì della scorsa settimana per il forte vento, è stata completata con successo nella giornata di ieri.
L’imbarcazione, che era ancorata alla diga foranea, è stata trasportata a Tavernola in attesa di una valutazione dei danni e degli interventi necessari per il suo ripristino. Il recupero è costato circa 10mila euro ed è stato effettuato dall’impresa “Ghimas” di Como. Per portare a termine l’operazione è stata

utilizzata una gru fissata a una chiatta, mentre due sommozzatori si sono immersi per sistemare i cavi e verificare che tutto procedesse come previsto. Per riportare in superficie il battello sono bastate un paio d’ore. Adesso, toccherà ai tecnici quantificare i danni e valutare come detto i costi di ripristino.
Resta tuttora da chiarire chi dovrà sostenere i costi dell’operazione. Il battello è della Provincia ma è in comodato al Comune. La pulizia del lago è invece affidata ad Aprica. «Bisognerà fare una valutazione attenta dei documenti – dice l’assessore all’Ambiente di Como, Bruno Magatti – L’affondamento del battello è stato causato da condizioni meteorologiche eccezionali e non dipendenti dal Comune né da Aprica. Dobbiamo valutare bene la situazione per chiarire come muoverci per il ripristino».

Nella foto:
In poco più di due ore, ieri mattina, i tecnici di una società specializzata sono riusciti a recuperare il battello spazzino affondato giovedì scorso. Sul posto anche l’assessore Bruno Magatti (foto Fkd)
28 Ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto