Bce: Enria, più integrazione in banche internazionali

Proposta favorisce acquisizioni transnazionali

(ANSA) – ROMA, 09 OTT – Una proposta per rafforzare l’integrazione all’interno di gruppi bancari presenti in più paesi in caso di crisi, garantendo il supporto reciproco di liquidità fra le diverse filiali e, in questo modo, favorire fusioni e e acquisizioni internazionali. E’ quanto arriva in un articolo del presidente della vigilanza bancaria della Bce Andrea Enria e uno dei suoi componenti Edouard Fernandez-Bollo, pubblicato sul blog della banca centrale. I due notano come il settore bancario europeo sia ancora limitato dagli steccati normativi nazionali che rappresentano una delle inefficienze strutturali del comparto. Per questo è necessario rafforzare legami fra le banche di un gruppo situate in diversi paesi attraverso "accordi formali sul supporto alla liquidità" in caso di emergenza. Una misura del genere permetterebbe ai gruppi internazionali di "gestire la loro liquidità in maniera più efficiente" e sarebbe anche "un passo avanti verso un mercato bancario europeo realmente integrato". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.