Bce: Nagel, nuove norme su svalutazioni sono bomba atomica

Bankitalia

(ANSA) – ROMA, 09 SET – Il calendar provisioning della Bce, che impone la progressiva svalutazione dei crediti deteriorati fino al 100%, è "una norma sbagliata" e andrebbe rivista: "applicata nel post Covid è come una bomba atomica" e determinerebbe "un disastro nel bilancio delle banche, non solo nostre". Lo ha affermato l’amministratore delegato di Mediobanca, Alberto Nagel, nel corso dell’audizione alla Commissione parlamentare di inchiesta sulle banche, sull’applicazione delle misure per la liquidità. La Banca d’Italia intanto ha comunicato che le sofferenze bancarie nette a luglio sono diminuite del 15,2% sui dodici mesi a 24,601 miliardi (in giugno la riduzione era stata del 12,3 per cento). La variazione – precisa Via Nazionale – può risentire dell’effetto di operazioni di cartolarizzazione. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.