“Beethovenmania” a Chiasso e a Cantù

altMusica classica

Domani alle 20.30 il Cinema Teatro di Chiasso, in via Dante, ospiterà l’ultimo evento della serie Beethoven Experience che vedrà ancora una volta protagonisti la violinista Daniela Cammarano e il pianista Alessandro Deljavan.
Nell’ultimo dei tre concerti del progetto i due musicisti interpreteranno la Sonata n. 1 in re maggiore, op. 12 n.1, la Sonata n. 8 in sol maggiore, op. 30 n. 3, la Sonata n. 2 in la maggiore, op. 12 n. 2 e la Sonata n. 10 in sol maggiore, op. 96.
Ingresso 8 euro; la cassa sarà aperta al pubblico per informazioni, prenotazioni, acquisto biglietti e abbonamenti anche oggi dalle 17 alle 19.30.
Informazioni su www.chiassocultura.ch. Per gli appassionati del genio di

Bonn (nella foto, in un celebre ritratto) domani non c’è che l’imbarazzo della scelta.
Infatti Cantù ospiterà il nuovo appuntamento della stagione dell’Orchestra Sinfonica del Lario al Teatro San Teodoro, alle 21.
Il programma che sarà presentato – Beethoven X: l’inaudito – offrirà al pubblico un’occasione unica di ascolto di inedite composizioni di Beethoven, ricostruite o restaurate sulla base delle più recenti ricerche.
Potrà sembrare sorprendente, ma ancora oggi è possibile assistere a prime esecuzioni assolute di materiali beethoveniani rimasti per secoli in attesa di assumere una forma compiuta.
Fra gli inediti proposti il frammento del Concerto per violino in do maggiore che vedrà come solista il violinista Giacomo Bianchi, già spalla dell’Orchestra Sinfonica del Lario e recente vincitore del Concorso indetto dal Teatro Petruzzelli di Bari.
Ad aprire il concerto dedicato agli inediti beethoveniani sarà la Sinfonia di Jena, a lungo attribuita a Beethoven ma ormai riconosciuta come opera del suo coetaneo Friedrich Witt.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.