Beirut: inviato Usa chiede indagine ‘trasparente ‘

In arrivo in Libano investigatori dell' Fbi

(ANSA) – BEIRUT, 15 AGO – Il numero tre della diplomazia americana, David Hale, ha auspicato un’indagine "trasparente e credibile" sull’esplosione del 4 agosto al porto di Beirut, mentre alcuni investigatori dell’FBI stanno raggiungendo il Libano per assistere le autorità locali. "Dobbiamo assicurarci che ci sia un’indagine approfondita, trasparente e credibile", ha detto Hale sul sito dell’esplosione, in cui sono morte 177 persone e in migliaia sono rimaste ferite, al termine di una visita nella città devastata. Hale ha detto che agenti del Federal Bureau of Investigation sarebbero arrivati ;;nel fine settimana, su invito delle autorità libanesi e che avrebbero contribuito a determinare "cosa ha portato alle circostanze di questa esplosione". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.