Bellagio, incidente mortale all’alba. Un anno a un 24enne del paese

La vittima fu Francesco Bifolco
Un anno più sei mesi di sospensione della patente. È la pena che ha colpito un 24enne di Bellagio, ritenuto responsabile dell’incidente che costò la vita a Francesco Bifolco, barista di 49 anni molto noto nella “Perla del Lario”.
L’incidente risale al gennaio di quest’anno, poco prima delle 6.30 della mattina, lungo la provinciale all’incrocio di via Volta. La vittima era a bordo di una Daewoo Matiz scontratasi con un’altra auto, quella condotta dal 24enne. Una tragedia che

ha poi portato all’apertura di un fascicolo per omicidio colposo che ha avuto il suo epilogo ieri mattina in Tribunale a Como.
L’udienza preliminare di fronte al giudice Alessandro Bianchi si è chiusa, come detto, con un anno di pena e sei mesi di sospensione della patente. La vittima era proprietaria, con alcuni parenti, del bar “Sport” che si trova in piazza della Chiesa.

Mauro Peverelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.