“Bellezze interiori”, parte il festival dei giardini. E apre la Torre Gattoni

Il Collegio Gallio di Como

Palazzo Lambertenghi, Palazzo Albricci Peregrini, il Copnservatorio Verdi, il Collegio Gallio, Palazzo Stucchi, la casa natale di Alessandro Volta, il giardino di via Volta 66 con lo studio dell’avvocato e sindaco Antonio Spallino, le Seterie Mantero e la Torre di Porta Nuova, detta anche Torre Gattoni, dove il fisico Alessandro Volta inventore della pila si dedicò allo studio della pila. Sono alcuni dei cortili e giardini di delizia della città di Como che saranno aperti al pubblico nel festival “Bellezze interiori” il 21 e 22 settembre prossimi. “Bellezze Interiori” come si legge sul sito dell’iniziativa “è l’ambizioso progetto nato per rendere accessibili al pubblico quei luoghi ancora ad oggi sconosciuti ai più. Un progetto innovativo già realizzato con successo da altre realtà italiane, allo scopo di sensibilizzare alla tutela dei beni comuni, educare al rispetto dell’ambiente e riscoprire la bellezza del nostro patrimonio storico e culturale attraverso l’apertura degli spazi verdi. Un’apertura non solo prettamente fisica dei cancelli, ma anche interiore verso l’altro per la realizzazione di un vero e proprio momento di condivisione urbano, contribuendo ad aumentare il valore e visibilità di una delle città più belle del mondo”. Il costo del biglietto (8 euro intero, 5 ridotto per under 10 e over 65, gratuito per persone con disabilità e under 10), consentirà il libero accesso a tutti i giardini che hanno aderito al festival e agli eventi per tutta la durata del Festival, previa esibizione dell’apposito braccialetto. SOno previsti concerti e mostre d’arte con ciceroni di eccezione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.