Benzina a prezzi gonfiati, nuova denuncia. In Regione audizione dei rappresentanti di Assopetroli

Prezzi benzina

Prezzo della benzina “gonfiato” nella fascia di confine più prossima alla Svizzera. È questa la denuncia rilanciata questo pomeriggio a Milano in commissione Attività produttive dal consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Raffaele Erba. In vista dell’audizione dei rappresentanti di Assopetroli, prevista appunto per ieri alle 16 (e richiesta dal consigliere dem Raffaele Straniero), Erba ha monitorato una dozzina di distributori. «In città e nelle zone entro i 20 km dalla dogana il prezzo di un litro di benzina è in media più elevato di 8 centesimi – dice Erba – La mia ricerca non poteva certo essere esaustiva ma ho comunque presentato alcuni macrodati sui quali speravo di sentire commenti diversi».
In effetti, aggiunge il consigliere dei 5 Stelle, «la discrepanza è palese ed evidente ma i rappresentanti di Assopetroli hanno parlato di “piccole differenze” legate a situazioni singole. Hanno pure fatto riferimento al costo del trasporto ma è stato facile dimostrare che si tratta di un falso problema». Erba insiste sul fatto che siamo di fronte a una «anomalia sistematica. In Altolago il prezzo alla pompa è più basso che a Como: come si spiega?».
Il risultato di questo innalzamento ingiustificato dei prezzi è «il parziale azzeramento dello sconto benzina», conclude il consigliere comasco del Movimento 5 Stelle.
Una posizione ribadita ieri anche dal presidente della commissione regionale Affari produttivi, Gianmarco Senna (Lega). «Il problema puntualmente si ripresenta e fa sì che la tessera sconto non abbia poi tutto quel valore per cui è stata pensata. Abbiamo trovato un’intesa, anche con una rappresentanza di consumatori, per tenere sotto controllo i prezzi della benzina. Ogni qualvolta si registra qualche anomalia, scatta una segnalazione alla commissione, subito girata ad Assopetroli. In questo modo possono emergere le situazioni particolari e le differenze di prezzi più marcate».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.