Benzina: sconto-confusione. Nuove modalità imminenti

C’è chi dice no
di Anna Campaniello

Pin, carta sconto e carta regionale dei servizi, tessere che diventano inutilizzabili e tessere da attivare. La rivoluzione del sistema per la riduzione sul costo del carburante, che entrerà in vigore il prossimo 1° marzo, sta creando confusione e ha mandato in tilt sportelli comunali e distretti Asl, sommersi dalle richieste. Oggi, “C’è chi dice no” darà voce ai cittadini e cercherà di fare chiarezza sui nodi ancora da sciogliere e sui dubbi tuttora aperti. L’entrata in vigore delle nuove

modalità per lo sconto benzina infatti è ormai prossima e gli automobilisti stanno facendo il possibile per non farsi trovare impreparati. Quello che più preoccupa è che la vecchia carta sconto benzina andrà in pensione dalla sera alla mattina e dal 1° marzo non sarà più utilizzabile. Chi non si sarà attrezzato in tempo dunque non potrà beneficiare in alcun modo della riduzione sul prezzo del carburante.
Per rispondere alle domande degli automobilisti e degli esercenti, questa sera, a partire dalle 20.30, in diretta su Etv sarà presente Daniela Maroni, responsabile dei benzinai comaschi per la Confcommercio. L’esperta lariana darà una prima serie di informazioni. In studio ci sarà anche Roberto Nocera, dirigente di Lombardia Informatica, la società che gestisce la carta regionale dei servizi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.