Bianchi, presidente della Lega: «Cantù, la situazione è complessa ma va affrontata con serenità»

Cantù Pesaro. Da sinistra, Roman Popov ed Egidio Bianchi

Egidio Bianchi, presidente della Lega Basket, questa sera era a Desio per seguire la gara dei brianzoli, persa contro Pesaro. A bordo campo era seduto a fianco dell’amministratore unico del club brianzolo, Roman Popov. Prima dell’inizio del match il dirigente ha parlato con i giornalisti della situazione della Pallacanestro Cantù.

«La situazione è complessa – ha detto – ma bisogna avere la serenità di affrontarla nella maniera opportuna. L’aspetto più importante è capire come un eventuale piano di salvataggio si possa sposare con il rispetto delle regole».

«L’obiettivo è mantenere in vita una realtà importante come Cantù – ha aggiunto Bianchi – ma seguendo allo stesso tempo le normative. La situazione è monitorata da noi e dalla Federazione e sappiamo che ci sono persone che stanno lavorando per provare a risolvere il problema. Ribadisco: bisogna operare con serenità, senza apprensione e messaggi che possano venire male interpretati. La Lega è un attore, ma forse quello che ha meno armi per intervenire; eventuali azioni istituzionali devono venire soprattutto dalla Federazione».

Lo stesso Bianchi fa infine una sottolineatura conclusiva. «C’è il mondo della normativa civilistica, visto che la società sportiva è anche una impresa. Ci sono aspetti che sono determinanti in situazioni di questo tipo, con fornitori che potrebbero ad esempio fare istanze e chiedere di essere tutelati; e in questo caso le leggi sportive non c’entrano».

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.