Il bilancio della polizia. Meno furti, aumentano le truffe agli anziani

Furti e rapine in calo, impennata delle truffe agli anziani, reati complessivi in leggera crescita. Il questore di Como Michelangelo Barbato ha tracciato un bilancio delle attività degli agenti della polizia di Stato, che nel 2016 si sono occupati di un totale di 18.571 reati, tra i quali oltre 11mila furti.
Nel dettaglio, i furti in abitazione denunciati alla polizia sono stati 3.689, 762 quelli in esercizi commerciali e 470 quelli di autovetture. «Sul fronte della criminalità comune, si denota in ambito provinciale una lieve diminuzione di denunce di furto in genere, anche di quelle casistiche che destano un maggior senso di insicurezza nella popolazione, e che accentuano l’allarme sociale, quali i furti nelle private dimore e negli esercizi commerciali – ha sottolineato Michelangelo Barbato – Resta contenuto e in diminuzione anche il numero delle rapine».
Preoccupa invece la piaga delle truffe agli anziani, aumentate dalle 130 del 2015 alle 215 dello scorso anno. «Nonostante l’attenzione dedicata a questo reato particolarmente odioso perché colpisce persone fragili la piaga è ancora in aumento – ha confermato il questore – Alzeremo ulteriormente il livello di attenzione e prevenzione, anche con attività di informazione sul territorio».

Articoli correlati