Cronaca

Bizzozero sindaco, Cantù volta pagina

Con la sconfitta di Molteni, la Lega perde il primo cittadino dopo vent’anni
Vent’anni e tre sindaci dopo, la Lega Nord perde Cantù. Il candidato del Carroccio Nicola Molteni è stato sconfitto nel ballottaggio dal leader di Lavori in Corso Claudio Bizzozero, nuovo primo cittadino con il 55,02% dei consensi. Molteni si è fermato al 44,97%. Meno della metà dei canturini si è recata alle urne, con l’affluenza che si è fermata al 48,27% rispetto al 60% del primo turno.
L’esito del voto è stato chiaro fin dall’inizio dello scrutinio. L’ago della bilancia è stato sempre dalla parte di Bizzozero. Alla fine, la differenza è stata di quasi 1.500 voti di scarto, 7.977 per il nuovo sindaco a fronte dei 6.519 raccolti dal parlamentare del Carroccio Nicola Molteni, che pure era risultato il più votato al primo turno.
«Siamo contenti e non speravamo in una vittoria così netta – sono le prime parole del nuovo sindaco Bizzozero – Eravamo convinti che sarebbe finita punto a punto, non con una vittoria così netta. Ora si volta davvero pagina. Evidentemente coerenza e tenacia, i nostri punti forti, sono ancora valori che contano in politica».
Claudio Bizzozero era alla terza candidatura per la poltrona di sindaco. «È stata una scommessa rischiosa, ma siamo stati premiati – dice – Al primo turno abbiamo preso i voti del nostro elettorato naturale. Al secondo sono convinto che abbiano votato per noi anche molti elettori delusi dal centrodestra, stanchi della vecchia amministrazione. Hanno capito che offriamo un cambiamento reale e hanno votato contro un progetto politico rivelatosi fallimentare».
Tra le priorità, il nuovo sindaco indica il palazzetto. «Cantù lo attende da 23 anni – dice – ed è un progetto che vogliamo concludere. Finalmente l’opera è avviata e di questo va ringraziato l’assessore uscente Umberto Cappelletti. Ora dobbiamo fare in modo che siano rispettati i tempi e che si arrivi all’inaugurazione».
Per la futura giunta, Bizzozero conferma che sarà composta da cinque assessori. Il sindaco anticipa poi i nomi di Vincenzo Latorraca, Luca Delfinetti e Francesco Pavesi. «Per quanto riguarda i due elementi mancanti decideremo assieme, con il gruppo, come è nostra prassi», aggiunge Bizzozero.
In casa Lega intanto si fanno i conti con la sconfitta. «Ringrazio tutti i canturini che ci hanno votato e le liste civiche che hanno fatto un lavoro enorme – dice il mancato sindaco Nicola Molteni – Rispettiamo il responso delle urne e ho fatto subito i complimenti a Bizzozero, che rispetto e al quale va il merito del risultato ottenuto. Non posso negare che ci sia molta amarezza e delusione. Siamo comunque arrivati vicinissimi a un’impresa clamorosa, perché nessuno avrebbe immaginato un simile risultato per la Lega, che a Cantù resta il primo partito».
Molteni manterrà la carica di parlamentare. «Ma sarò anche a Cantù per fare opposizione – dice – Rimango in consiglio e farò la mia parte per ricostruire un progetto di Cantù. L’elettorato ci ha dato un messaggio chiaro, la Lega Nord deve voltare pagina davvero per non perdere la fiducia degli elettori. Occorre un cambio generazionale importante sarà difficile recuperare i consensi persi».

Anna Campaniello

Nella foto:
Il leader di Lavori in Corso Claudio Bizzozero
22 maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto