Blitz antidroga nell’Olgiatese, arrestato uno spacciatore

L’elicottero dei carabinieri in azione questo pomeriggio

Blitz antidroga dei carabinieri di Como nel Parco Pineta, tra Castelnuovo Bozzente e Binago. I militari dell’Arma, con l’ausilio di un elicottero, hanno arrestato uno spacciatore e denunciato per favoreggiamento tre giovani varesini. Prima di essere rimessi in libertà, ai ragazzi è stato chiesto di ripulire l’area boschiva utilizzata per le attività illecite, trasformata in una discarica.

Al servizio di controllo coordinato del territorio hanno preso parte i carabinieri della compagnia di Como e un elicottero A109 Nexus del secondo nucleo elicotteri di Orio al Serio. I militari hanno effettuato un massiccio intervento contro lo spaccio di droga, piaga diffusa nelle zone boschive dell’Olgiatese.

Dal velivolo è stata notata un’attività sospetta e i carabinieri a terra sono intervenuti, individuando uno dei punti di spaccio, con tanto di casetta in legno utilizzata come base. I militari hanno arrestato un 21enne marocchino che aveva appena venduto una dose di cocaina a un milanese di 43 anni. Lo spacciatore aveva 400 euro in contanti e due coltelli con la lama di 32 e 20 centimetri, un bilancino e il materiale di confezionamento.

I carabinieri hanno anche individuato e denunciato tre giovani, tutti residenti in provincia di Varese, sorpresi mentre tentavano di avvisare lo spacciatore della presenza delle forze di polizia. Sono accusati di favoreggiamento e sono stati inoltre segnalati come assuntori perché erano in possesso di eroina e siringhe. Ai tre, due ragazzi di 23 e 26 anni e una ragazza di 25, i militari dell’Arma hanno chiesto di ripulire il bosco.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.