Blitz in tabaccheria: via con 9mila euro di “bionde”

altNelle tre notti precedenti, l’antifurto si era messo a suonare più volte senza apparente motivo. Così, aveva deciso di disattivarlo in attesa di verificare meglio eventuali problemi all’impianto.
Ma proprio quella notte, i malviventi sono entrati in azione facendo irruzione nella tabaccheria e scappando con stecche di sigarette e biglietti delle lotterie istantanee per un totale di almeno 9 mila euro. È quanto avvenuto a Lezzeno nello scorso fine settimana, anche se la notizia si è diffusa

solo ieri.
Vittime del colpo – che hanno già denunciato l’accaduto ai carabinieri della compagnia di Como che hanno pure effettuato un sopralluogo in cerca di tracce utili alle indagini – è l’alimentari-tabaccheria Luppi di Lezzeno, in frazione Bagnana.
I ladri, utilizzando una sega per il ferro, hanno prima tagliato le grate di una finestrella posta sul retro dell’attività, poi hanno infranto il vetro e hanno fatto irruzione nel locale. Una volta all’interno hanno asportato oltre un centinaio di stecche di sigarette (per circa 8mila euro di controvalore) più altri mille euro in biglietti delle lotterie istantanee.
Nel pieno della notte i malviventi si sono poi allontanati indisturbati.
A fare la scoperta dell’accaduto è stato il titolare dell’attività il giorno seguente.
«È la terza volta che veniamo colpiti dai ladri – dice al riguardo il signor Omar Luppi, proprietario della tabaccheria di Lezzeno – Ho fatto denuncia ai carabinieri che hanno poi fatto il sopralluogo. Sono passati dal retro, da una finestrella piccola ma in cui sono riusciti comunque ad infilarsi. Nelle notte prima l’antifurto continuava a suonare, anche per due o tre volte a notte. Forse avevano già provato ad entrare senza esito. Così quando arrivavo in negozio per verificare l’accaduto tutto era a posto e non ho mai trovato nulla di rotto. Quella sera non l’avevo inserito pensando che ci potesse essere qualche sensore che non funzionava».
Invece, ad attendere c’erano proprio i ladri che non se lo sono fatti ripetere due volte e sono entrati in azione nel pieno della notte.

M.Pv.

Nella foto:
Il cartello che indica l’ingresso nel comune di Lezzeno, dove hanno colpito i ladri

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.