Bloccati in casa dalle fiamme: paura per padre e figlio

alt Ieri mattina a Rovenna

I vigili del fuoco soccorrono il genitore e il piccolo di nemmeno due anni
L’incendio che si scatena nello scantinato. Il padre, con in braccio il figlio piccolo al piano di sopra, impossibilitato ad allontanarsi e bloccato in casa. Si sono vissuti attimi di paura ieri mattina a Rovenna di Cernobbio quando fiamme e fumo hanno avvolto una casa di vicolo Bonino. All’interno dell’immobile, come detto, il padre e il piccolo di nemmeno due anni.
Il rogo, secondo una prima ricostruzione, potrebbe essere stato scatenato da un guasto all’impianto elettrico, ma gli accertamenti

dei vigili del fuoco sono ancora in corso. Da quanto si è potuto apprendere, nel locale – uno scantinato che si trova immediatamente sotto l’abitazione della famiglia colpita – non vi erano sostanze pericolose. Padre e figlio sono comunque rimasti bloccati all’interno dell’abitazione.
Immediato l’intervento dei pompieri con due mezzi e l’autobotte ma, a causa delle strette vie del paese, i soccorritori hanno dovuto percorrere anche un tratto di strada a piedi.
Una volta sul posto, i vigili del fuoco hanno portato papà e bimbo in una zona sicura al terzo piano della casa, quindi hanno domato il fuoco prima e il fumo poi. Una coltre densa che ha impedito alle vittime di uscire. Nessuna ferita per fortuna, anche se comunque in via precauzionale padre e figlio sono stati accompagnati in ospedale per accertamenti.
A Rovenna, oltre ai vigili del fuoco (che hanno lavorato fino alle 14.30 per mettere in sicurezza lo scantinato e impedire nuovi e pericolosi focolai), sono arrivati anche i carabinieri e gli agenti della polizia locale.
Dal Comune di Cernobbio fanno sapere che sono in corso tutti gli accertamenti sull’immobile abitato da due nuclei familiari: «Al momento – spiega il sindaco, Paolo Furgoni – posso dire che gli abitanti trascorreranno la notte fuori. In seguito alle verifiche che stiamo conducendo – è la chiosa – valuteremo nei prossimi giorni se dichiarare inagibile lo stabile».

Nella foto:
Il fumo che ha interessato anche l’esterno dello stabile (foto Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.