Cronaca

Bocchietti: «La nuova Ztl nel medio periodo aumenta il valore delle case»

altIl presidente di Confedilizia

(f.bar.) Il caos che si è creato in piazza Roma sta avendo le più svariate ripercussioni. I commercianti sono sul piede di guerra, dato che la cancellazione dei posti auto a pagamento in favore dei parcheggi dedicati esclusivamente ai residenti sta svuotando le casse dei negozi. Per contro, da alcuni mesi, gli annunci immobiliari che compaiono sui palazzi di piazza Roma riportano, in bella evidenza, un’indicazione ben chiara: “vendesi appartamento munito di posto auto privato”.
Caratteristica

ormai diventata imprescindibile a queste latitudini dove scovare un posto libero è diventato praticamente impossibile, anche per le liste d’attesa infinite cui è destinato chi vuole un parcheggio residenti. «È indubbio che le case di residenza godano di evidenti benefici dalla zona a traffico limitato – dice l’avvocato Claudio Bocchietti, presidente di Confedilizia Como – Ovviamente, se i palazzi hanno parcheggi propri e intorno allo stabile, complice la zona a traffico limitato, regna maggior tranquillità e minore smog, nel medio termine anche le case acquisteranno maggiore valore».
Ben altro discorso quello che invece riguarda gli immobili adibiti a usi commerciali. «È banale dirlo, ma in effetti i locali al pian terreno solitamente utilizzati per attività commerciali non potranno, come già accade, che risentire della cancellazione dei posti auto». Non essendoci parcheggio, i clienti potrebbero presto stancarsi e andare altrove.
«C’è però un’altra considerazione da fare. La presenza in piazza Roma di molti posti gialli vuoti e la contestuale presenza anche di auto che poco hanno a che fare con quelle dei residenti, dovrebbe spingere a una riflessione – aggiunge il presidente di Confedilizia – Si dovrebbe comprendere che forse qualcosa, nel progetto, non funziona». Parole chiare che non vogliono però essere una bocciatura del piano elaborato dall’assessore alla Mobilità del Comune di Como, Daniela Gerosa.
«È stato detto che verrà fatto un periodo di sperimentazione. Mi sembra un atteggiamento giusto e doveroso. Ma, una volta concluso il test, se dovesse emergere qualche criticità, spero che si intervenga prontamente per correggerla. Anche tornando indietro, se necessario», conclude Claudio Bocchietti.

Nella foto:
Anche ieri pomeriggio in piazza Roma erano parcheggiate poche auto (Fkd)
2 Novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto