Confesercenti: “Bollettini ingannevoli, non è obbligatorio pagare”
Cronaca, Economia, Territorio

Confesercenti: “Bollettini ingannevoli, non è obbligatorio pagare”

Confesercenti Como lancia un allarme su una serie di bollettini postali precompilati che alcuni associati hanno ricevuto proprio in questi giorni.

“Hanno la scritta “Camera di Commercio” o con la dicitura “…proposta a tutti gli iscritti a Cciaa Camera di Commercio industria artigianato e agricoltura” – spiegano da Confesercenti – e possono trarre in inganno perché non si tratta dell’imposta di registro annuale, non è la Camera di Commercio ad averli spediti e non è assolutamente obbligatorio versare quanto richiesto”.

“Si tratta invece di società private e il versamento di diverse centinaia di euro è finalizzato all’iscrizione a servizi privati assolutamente non obbligatori – spiegano sempre dall’associazione di commercianti – nella pressoché totalità dei casi non richiesti”.

Il bollettino Uno dei bollettini

Ad un associato Confesercenti sono stati recapitati addirittura quattro diversi bollettini con importi rispettivamente di: 348,00 euro, 309,78 euro, 305,00 euro e 292,80 euro.

Un autentico salasso per chi dovesse incappare nell’errore. Gli uffici di Confesercenti si sono messi a disposizione degli imprenditori per qualsiasi dubbio.

11 maggio 2018

Info Autore

Paolo

Paolo Annoni pannoni@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto