Confesercenti: “Bollettini ingannevoli, non è obbligatorio pagare”
Cronaca, Economia, Territorio

Confesercenti: “Bollettini ingannevoli, non è obbligatorio pagare”

Confesercenti Como lancia un allarme su una serie di bollettini postali precompilati che alcuni associati hanno ricevuto proprio in questi giorni.

“Hanno la scritta “Camera di Commercio” o con la dicitura “…proposta a tutti gli iscritti a Cciaa Camera di Commercio industria artigianato e agricoltura” – spiegano da Confesercenti – e possono trarre in inganno perché non si tratta dell’imposta di registro annuale, non è la Camera di Commercio ad averli spediti e non è assolutamente obbligatorio versare quanto richiesto”.

“Si tratta invece di società private e il versamento di diverse centinaia di euro è finalizzato all’iscrizione a servizi privati assolutamente non obbligatori – spiegano sempre dall’associazione di commercianti – nella pressoché totalità dei casi non richiesti”.

Il bollettino Uno dei bollettini

Ad un associato Confesercenti sono stati recapitati addirittura quattro diversi bollettini con importi rispettivamente di: 348,00 euro, 309,78 euro, 305,00 euro e 292,80 euro.

Un autentico salasso per chi dovesse incappare nell’errore. Gli uffici di Confesercenti si sono messi a disposizione degli imprenditori per qualsiasi dubbio.

11 maggio 2018

Info Autore

Paolo

Paolo Annoni pannoni@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto